Dal
1922
La gamma di macchine prodotte comprende
ora fresatrici combinate, pialle
a filo, seghe a nastro
e pialle combinate.
Viene inventato e introdotto il basamento in acciaio e calcestruzzo 
, al posto
dei piani tavolo in legno, le macchine
sono ora consegnate con piani in ghisa.
1925
Il 2 novembre l'azienda si sposta a Ottobeuren.
1930
Viene installata una fonderia propria nella sede dell’azienda.
 
Il 24 giugno viene consegnato l’ultimo trattore F22. In totale furono costruite 440 unità di questo modello.
1942
La produzione di trattori viene sospesa dopo 507 consegne. Oggi questi trattori sono oggetti da collezione molto richiesti.
 
Viene sviluppata e prodotta la prima pialla a filo e a spessore combinata. Vengono stabiliti i primi contatti per l’esportazione.
1950
Viene introdotto l’indicatore di spessore integrato nel volantino della pialla a spessore.
1952
Il fissaggio forzato del mandrino portafresa
diventa proposta normativa.
1958
I motori di tutte le macchine possono essere frenati senza usura da un freno a corrente continua.
 
Presentazione della pialla a filo T51.
 
Presentazione del labbro del tavolo sostituibile per il telaio a squadrare.
1960
Il 14 aprile 1964 muore Otto Martin senior.
Conseguente trasformazione della ragione commerciale individuale nella
Otto Martin Maschinenbau GmbH & Co. KG,
i figli del fondatore dell'azienda, Otto Martin junior e Max Martin, entrano nella società.
1964
Presentazione della toupie con albero inclinabile T23.
 
Il fermo parallelo della squadratrice può essere ribaltato all’indietro in posizione finale, la guida del righello è fresata nel piano tavolo in ghisa.
 
Una maniglia a incavo nel tavolo agevola il prelievo dei pezzi tagliati dal tavolo.
1966
Presentazione della tenonatrice T27.
 
Introduzione della regolazione idraulica per il piano di entrata della pialla.
1968
Presentazione della prima fresatrice da banco con vite di elevazione, un accessorio che rappresenta un grande avanzamento specialmente nella costruzione di finestre.
1970
Inizio della produzione della segatrice per pannelli modello T80 con struttura a portale. La macchina offriva già allora un gran numero di dettagli innovativi. Ad esempio, già allora era possibile ruotare la lama a 45°.
 
L’azienda festeggia il 50º anniversario con una giornata di porte aperte.
1972
Nelle squadratrici è ormai sempre possibile cambiare il numero di giri o la cinghia dall’alto, attraverso un’apertura nel tavolo.
La regolazione dell’altezza e dell’inclinazione della lama, che è ora idraulica, agevola notevolmente l’uso della squadratrice.
1976
Presentazione della prima pialla a filo T52 con basamento in struttura combinata in acciaio e calcestruzzo.
1981
Sospensione della produzione di seghe per pannelli, in tutto sono state prodotte 177 macchine. Le seghe per pannelli sono state esportate tra l’altro negli USA, in Australia e in Francia.
1984
Presentazione di un dispositivo di allontanamento per il fermo di fresatura delle fresatrici da banco, che agevola il lavoro presso l’anello finecorsa.
 
MARTIN diventa licenziataria di TERSA in Germania e contribuisce in modo determinante alla diffusione di questo sistema di lame
1986
Alla 41ª “fiera internazionale dell’artigianato” di Monaco l’azienda riceve il “premio federale all’eccezionale impegno innovativo per l’artigianato” per gli articoli TERSA.
 
Come opzione, la fresatrice da banco può essere dotata di un fermo di fresatura con indicatori digitali (n. brev. 3903906).
1989
Presentazione della pialla su quattro lati T90. La macchina rivoluziona la piallatura del legno massiccio. Grazie al comando a 2 assi, la macchina è estremamente facile e veloce da manovrare.
 
Presentazione della squadratrice T71.
1991
Su richiesta, il fermo parallelo della squadratrice può ora essere ribaltato dalla posizione di comando anche ad aria (n. brev. 4 316587).
1993
Presentazione della squadratrice T72 A – automatica con un massimo di 4 assi controllati. Per la prima volta al mondo, è possibile regolare l’altezza, il lato e la larghezza di incisione del nuovo incisore  mentre la macchina è in funzione (n. brev. EP0813939).
 
Presentazione della pialla a filo T54.
 
Il 13 marzo il reparto gestione qualità di MARTIN viene certificato dal DQS.
1996
Con il suo efficiente comando, la T26 CNC apre possibilità di riduzione dei tempi di preparazione finora insospettate.
 
Presentazione della toupie ad albero fisso T20, con il T20 DuoControl l’elettronica entra nel mondo delle toupie ad albero fisso.
 
Fondazione della filiale commerciale “MARTIN Wooodworking Machinery” a Charlotte, North Carolina / USA.
1999
Il 4 febbraio MARTIN festeggia l’80º anniversario dell’azienda.
 
Alla fiera Holz-Handwerk di Norimberga viene presentata tra l’altro la nuova T26 DuoControl, una toupie con albero inclinabile con comando a 2 assi.
2002
Presentazione commerciale della scorniciatrice T92. La più saliente tra le numerose particolarità tecniche della nuova macchina è sicuramente l’azionamento diretto senza cinghia degli utensili.
2005
Introduzione nel mercato della fresatrice da banco T27. Lo schermo tattile fa ora il suo ingresso anche nel mondo della fresatura.
2007
Introduzione nel mercato della squadratrice T75 PreX. MARTIN sottolinea ancora una volta il proprio ruolo di guida: la T75 PreX offre per la prima volta al mondo un’area di rotazione di 2x 46° combinata con un’altezza di taglio di oltre 200 mm.
 
MARTIN consegna per la prima volta pialle con alberi portalama a spirale importati dagli USA. I clienti si mostrano entusiasti della silenziosità di funzionamento e della qualità della superficie.
2010
Quest’anno MARTIN ha ottimi motivi per festeggiare: da 90 anni il marchio è sinonimo di macchine per la lavorazione del legno di categoria superiore.
 
Le nuove squadratrici T60A, T65 e T70 vengono presentate per la prima volta al pubblico alla Holz-Handwerk 2012.
 
Sulla scia del grande successo degli alberi portalama a spirale importati dagli USA, MARTIN presenta l’albero Xplane sviluppato in proprio.
2012
Introduzione nel mercato della Q-FIN. Il vantaggio essenziale di questa macchina è il fatto che non sia più necessario eseguire la levigatura intermedia nella costruzione di finestre di legno. A sentire i primi clienti, questa macchina è una rivoluzione nel campo della costruzione di finestre di legno.
2015
Il 4 febbraio MARTIN celebra il 95º anniversario dell'azienda.
2017

Eccellenti utensili per un lavoro ben fatto. Fabbricati in Germania. Da MARTIN.
 
tronco

Otto Martin nacque il 5 marzo 1902. All’età di 20 anni, il 4 febbraio 1922, aprì la sua attività gettando le basi dell’azienda odierna. Ciò che nel 1922 iniziò con macchine solide grazie al fondatore dell'azienda, Otto Martin, negli oltre nove decenni successivi si è evoluto costantemente fino ad aprire nuovi orizzonti in fatto di qualità e funzionalità nel settore.
Concentrarsi sull’attività principale permise di porre le basi dei grandi successi con le macchine per la lavorazione del legno. A titolo d’esempio basti citare la prima squadratrice con lama girevole del mondo, la leggendaria T75, o l’unico gruppo incisore del mercato con 3 assi regolabili elettricamente.
In poco meno di 95 anni l'azienda e i suoi collaboratori hanno vissuto molti alti e affrontato con successo alcuni bassi. Con questo spirito ci apprestiamo ad affrontare e vincere anche le sfide che ci attendono, assicurando che anche in futuro il nome MARTIN resti sinonimo di massima qualità, tecnologia innovativa e assistenza ottimale ai clienti.
1922
Il 4 febbraio 1922, all’età di 20 anni, Otto Martin fonda l’azienda a Benningen, vicino a Ottobeuren. La prima macchina per la lavorazione del legno ad essere prodotta fu una combinazione di sega circolare, fresatrice e trapano per fori allungati con struttura di legno.
1926
Produzione della prima fresatrice pura.
1937
Viene consegnato il primo trattore diesel MARTIN
.
1949
Inizio della produzione in serie di una combinazione di sega circolare,
fresatrice e trapano con struttura in ghisa grigia.
1951
Prima esposizione alla “fiera di Hannover
.
1954
La pialla a filo T50 riceve il premio alla
buona forma industriale” in occasione della “fiera di Hannover”
.
 
Introduzione della lubrificazione a circolazione d’olio che riduce l’usura
nelle fresatrici.
1959
Inizia l’esportazione negli USA con la
consegna di una sega circolare da banco T17.
 
Inizio delle consegne della T75, la prima squadratrice del mondo con lama girevole fino a 45°.

.
 
Invenzione del tavolo trasversale a parallelogramma
delle squadratrici, apprezzato ancora
oggi.
 
Introduzione della
guida forzata in acciaio del telaio a squadrare,
utilizzata ancora oggi in base al principio.
1962
Introduzione del comando a una mano del blocco del
righello su giunto delle
pialle a filo
.
1965
La pialla a spessore viene dotata su richiesta di rulli di avanzamento in gomma. In questo modo i pezzi vengono trasportati in modo più affidabile e delicato (n. mod. di utilità DE 1919313).
 
Uno smusso negli anelli degli inserti tavola delle fresatrici da banco rende gli anelli insensibili alla dentatura (n. mod. di utilità DE 1916095).
1967
Die La pialla a spessore T41 riceve il premio alla “buona forma industriale” alla “fiera di Hannover”
.
1969
Per la prima volta, l’incisore può essere regolato in altezza e lateralmente con la macchina in funzione: ciò semplifica sensibilmente il lavoro dell'utente.
1971
Viene fondata una scuola di apprendistato separata dallo stabilimento di produzioneFino al 2016, ben più di 400 ragazzi e ragazze hanno ricevuto una formazione come operai qualificati.
1973
Adozione dei freni elettrici senza usura per tutte le macchine di serie.
1977
Inizio della produzione delle seghe per pannelli T83 con struttura composita in acciaio, calcestruzzo e ghisa grigia.
1983
Sviluppo del fissaggio del mandrino portafresa mediante blocco con dado imperdibile, che diventa proposta normativa per le fresatrici da banco.
 
Tutti i basamenti presentano ora la struttura composita.
1985
Montaggio dei primi alberi pialla TERSA.
 
Presentazione della squadratrice T78.
1988
Presentazione della pialla a filo T53. 
1990
L’indicazione dell’angolo di taglio avviene ora a scelta elettronicamente, con una risoluzione di 0,01 gradi.
 
Un volantino per la regolazione della larghezza del fermo parallelo agevola notevolmente i lavori necessari per regolare questo importante fermo.
1992
La T90 riceve il premio alla “organizzazione umana dello spazio di lavoro” dell’associazione di commercianti EUMACOP.
1995
Presentazione della nuova pialla a spessore T44. Tutte le pialle, anche le pialle su quattro lati, sono ora dotate di alberi pialla TERSA di serie.
 
Presentazione della toupie con albero inclinabile T25 CNC a 5 assi controllati. Gli anelli per inserti tavola regolabili elettricamente delle fresatrici da banco impressionano i clienti (brev. 19518613)
1998
Presentazione della toupie con albero inclinabile T26, che per la prima volta consente un’area di rotazione del mandrino portafresa di 2x 45,5°. Per questa fresatrice viene presentato anche un innovativo supporto di avanzamento che agevola e accelera notevolmente i necessari lavori di regolazione (mod. di utilità AZ 29813272.9).
 
Il colore speciale “blu acquapresentato nel 1997 in occasione del 75º anniversario diventa standard sostituendo il classico verde.
2001
Presentazione della squadratrice T73 alla LIGNA. Per la prima volta viene presentato un efficiente sistema di rilevamento o calcolo degli utensili per squadratrici (mod. di utilità AZ 20108500.3)
 
La collaudata guida forzata in acciaio del telaio a squadrare, utilizzata ormai da più di 40 anni, continua ad essere impiegata con grande successo, come avviene anche per il supporto composito. Entrambi attestano l’altissima qualità costruttiva delle macchine.
2003
Introduzione nel mercato della pialla a spessore T45 e della pialla a spessore e profilatrice T45 Contour. Con la T45 Contour viene proposta per la prima volta una macchina che, oltre a piallare a spessore, è in grado di profilare su tutta la superficie .
2006
Introduzione nel mercato della squadratrice T60. MARTIN fa storia con la T60 PreXision. È la prima squadratrice al mondo ad essere dotata di due lame orientabili a 46°.
 
Introduzione nel mercato della squadratrice T74.
Tutte le squadratrici MARTIN sono ora dotate di un moderno schermo tattile. MARTIN è ancora una volta all’avanguardia.
2008
Introduzione nel mercato della fresatrice da banco T12 in occasione della fiera Holz-Handwerk di Norimberga.
2011
Presentazione alla LIGNA di cinque nuove macchine della gamma:
le squadratrici della serie TC6x0,
la toupie con albero inclinabile TS200,
la pialla combinata TP300,
la perforatrice automatica TD021 e
il trapano per fori allungati TM100.
2014
Introduzione nel mercato della squadratrice T60C. La nuova squadratrice T60C combina efficienza, funzionalità e potenza con le caratteristiche superiori di una macchina MARTIN
2016
Xplane Messerwelle
Alla fiera Holz-Handwerk di Norimberga, la pialla a spessore T45 e la pialla a filo T54 vengono esposte con il nuovo albero portalama a spirale Xplane, che ora presenta 3 file.
Dal
1922

Eccellenti utensili per un lavoro ben fatto. Fabbricati in Germania. Da MARTIN.
 
tronco

Otto Martin nacque il 5 marzo 1902. All’età di 20 anni, il 4 febbraio 1922, aprì la sua attività gettando le basi dell’azienda odierna. Ciò che nel 1922 iniziò con macchine solide grazie al fondatore dell'azienda, Otto Martin, negli oltre nove decenni successivi si è evoluto costantemente fino ad aprire nuovi orizzonti in fatto di qualità e funzionalità nel settore.
Concentrarsi sull’attività principale permise di porre le basi dei grandi successi con le macchine per la lavorazione del legno. A titolo d’esempio basti citare la prima squadratrice con lama girevole del mondo, la leggendaria T75, o l’unico gruppo incisore del mercato con 3 assi regolabili elettricamente.
In poco meno di 95 anni l'azienda e i suoi collaboratori hanno vissuto molti alti e affrontato con successo alcuni bassi. Con questo spirito ci apprestiamo ad affrontare e vincere anche le sfide che ci attendono, assicurando che anche in futuro il nome MARTIN resti sinonimo di massima qualità, tecnologia innovativa e assistenza ottimale ai clienti.
1922
Il 4 febbraio 1922, all’età di 20 anni, Otto Martin fonda l’azienda a Benningen, vicino a Ottobeuren. La prima macchina per la lavorazione del legno ad essere prodotta fu una combinazione di sega circolare, fresatrice e trapano per fori allungati con struttura di legno.
1925
La gamma di macchine prodotte comprende
ora fresatrici combinate, pialle
a filo, seghe a nastro
e pialle combinate.
Viene inventato e introdotto il basamento in acciaio e calcestruzzo 
, al posto
dei piani tavolo in legno, le macchine
sono ora consegnate con piani in ghisa.
1926
Produzione della prima fresatrice pura.
1930
Il 2 novembre l'azienda si sposta a Ottobeuren.
1937
Viene consegnato il primo trattore diesel MARTIN
.
1942
Viene installata una fonderia propria nella sede dell’azienda.
 
Il 24 giugno viene consegnato l’ultimo trattore F22. In totale furono costruite 440 unità di questo modello.
1949
Inizio della produzione in serie di una combinazione di sega circolare,
fresatrice e trapano con struttura in ghisa grigia.
1950
La produzione di trattori viene sospesa dopo 507 consegne. Oggi questi trattori sono oggetti da collezione molto richiesti.
 
Viene sviluppata e prodotta la prima pialla a filo e a spessore combinata. Vengono stabiliti i primi contatti per l’esportazione.
1951
Prima esposizione alla “fiera di Hannover
.
1952
Viene introdotto l’indicatore di spessore integrato nel volantino della pialla a spessore.
1954
La pialla a filo T50 riceve il premio alla
buona forma industriale” in occasione della “fiera di Hannover”
.
 
Introduzione della lubrificazione a circolazione d’olio che riduce l’usura
nelle fresatrici.
1958
Il fissaggio forzato del mandrino portafresa
diventa proposta normativa.
1959
Inizia l’esportazione negli USA con la
consegna di una sega circolare da banco T17.
 
Inizio delle consegne della T75, la prima squadratrice del mondo con lama girevole fino a 45°.

.
 
Invenzione del tavolo trasversale a parallelogramma
delle squadratrici, apprezzato ancora
oggi.
 
Introduzione della
guida forzata in acciaio del telaio a squadrare,
utilizzata ancora oggi in base al principio.
1960
I motori di tutte le macchine possono essere frenati senza usura da un freno a corrente continua.
 
Presentazione della pialla a filo T51.
 
Presentazione del labbro del tavolo sostituibile per il telaio a squadrare.
1962
Introduzione del comando a una mano del blocco del
righello su giunto delle
pialle a filo
.
1964
Il 14 aprile 1964 muore Otto Martin senior.
Conseguente trasformazione della ragione commerciale individuale nella
Otto Martin Maschinenbau GmbH & Co. KG,
i figli del fondatore dell'azienda, Otto Martin junior e Max Martin, entrano nella società.
1965
La pialla a spessore viene dotata su richiesta di rulli di avanzamento in gomma. In questo modo i pezzi vengono trasportati in modo più affidabile e delicato (n. mod. di utilità DE 1919313).
 
Uno smusso negli anelli degli inserti tavola delle fresatrici da banco rende gli anelli insensibili alla dentatura (n. mod. di utilità DE 1916095).
1966
Presentazione della toupie con albero inclinabile T23.
 
Il fermo parallelo della squadratrice può essere ribaltato all’indietro in posizione finale, la guida del righello è fresata nel piano tavolo in ghisa.
 
Una maniglia a incavo nel tavolo agevola il prelievo dei pezzi tagliati dal tavolo.
1967
Die La pialla a spessore T41 riceve il premio alla “buona forma industriale” alla “fiera di Hannover”
.
1968
Presentazione della tenonatrice T27.
 
Introduzione della regolazione idraulica per il piano di entrata della pialla.
1969
Per la prima volta, l’incisore può essere regolato in altezza e lateralmente con la macchina in funzione: ciò semplifica sensibilmente il lavoro dell'utente.
1970
Presentazione della prima fresatrice da banco con vite di elevazione, un accessorio che rappresenta un grande avanzamento specialmente nella costruzione di finestre.
1971
Viene fondata una scuola di apprendistato separata dallo stabilimento di produzioneFino al 2016, ben più di 400 ragazzi e ragazze hanno ricevuto una formazione come operai qualificati.
1972
Inizio della produzione della segatrice per pannelli modello T80 con struttura a portale. La macchina offriva già allora un gran numero di dettagli innovativi. Ad esempio, già allora era possibile ruotare la lama a 45°.
 
L’azienda festeggia il 50º anniversario con una giornata di porte aperte.
1973
Adozione dei freni elettrici senza usura per tutte le macchine di serie.
1976
Nelle squadratrici è ormai sempre possibile cambiare il numero di giri o la cinghia dall’alto, attraverso un’apertura nel tavolo.
La regolazione dell’altezza e dell’inclinazione della lama, che è ora idraulica, agevola notevolmente l’uso della squadratrice.
1977
Inizio della produzione delle seghe per pannelli T83 con struttura composita in acciaio, calcestruzzo e ghisa grigia.
1981
Presentazione della prima pialla a filo T52 con basamento in struttura combinata in acciaio e calcestruzzo.
1983
Sviluppo del fissaggio del mandrino portafresa mediante blocco con dado imperdibile, che diventa proposta normativa per le fresatrici da banco.
 
Tutti i basamenti presentano ora la struttura composita.
1984
Sospensione della produzione di seghe per pannelli, in tutto sono state prodotte 177 macchine. Le seghe per pannelli sono state esportate tra l’altro negli USA, in Australia e in Francia.
1985
Montaggio dei primi alberi pialla TERSA.
 
Presentazione della squadratrice T78.
1986
Presentazione di un dispositivo di allontanamento per il fermo di fresatura delle fresatrici da banco, che agevola il lavoro presso l’anello finecorsa.
 
MARTIN diventa licenziataria di TERSA in Germania e contribuisce in modo determinante alla diffusione di questo sistema di lame
1988
Presentazione della pialla a filo T53. 
1989
Alla 41ª “fiera internazionale dell’artigianato” di Monaco l’azienda riceve il “premio federale all’eccezionale impegno innovativo per l’artigianato” per gli articoli TERSA.
 
Come opzione, la fresatrice da banco può essere dotata di un fermo di fresatura con indicatori digitali (n. brev. 3903906).
1990
L’indicazione dell’angolo di taglio avviene ora a scelta elettronicamente, con una risoluzione di 0,01 gradi.
 
Un volantino per la regolazione della larghezza del fermo parallelo agevola notevolmente i lavori necessari per regolare questo importante fermo.
1991
Presentazione della pialla su quattro lati T90. La macchina rivoluziona la piallatura del legno massiccio. Grazie al comando a 2 assi, la macchina è estremamente facile e veloce da manovrare.
 
Presentazione della squadratrice T71.
1992
La T90 riceve il premio alla “organizzazione umana dello spazio di lavoro” dell’associazione di commercianti EUMACOP.
1993
Su richiesta, il fermo parallelo della squadratrice può ora essere ribaltato dalla posizione di comando anche ad aria (n. brev. 4 316587).
1995
Presentazione della nuova pialla a spessore T44. Tutte le pialle, anche le pialle su quattro lati, sono ora dotate di alberi pialla TERSA di serie.
 
Presentazione della toupie con albero inclinabile T25 CNC a 5 assi controllati. Gli anelli per inserti tavola regolabili elettricamente delle fresatrici da banco impressionano i clienti (brev. 19518613)
1996
Presentazione della squadratrice T72 A – automatica con un massimo di 4 assi controllati. Per la prima volta al mondo, è possibile regolare l’altezza, il lato e la larghezza di incisione del nuovo incisore  mentre la macchina è in funzione (n. brev. EP0813939).
 
Presentazione della pialla a filo T54.
 
Il 13 marzo il reparto gestione qualità di MARTIN viene certificato dal DQS.
1998
Presentazione della toupie con albero inclinabile T26, che per la prima volta consente un’area di rotazione del mandrino portafresa di 2x 45,5°. Per questa fresatrice viene presentato anche un innovativo supporto di avanzamento che agevola e accelera notevolmente i necessari lavori di regolazione (mod. di utilità AZ 29813272.9).
 
Il colore speciale “blu acquapresentato nel 1997 in occasione del 75º anniversario diventa standard sostituendo il classico verde.
1999
Con il suo efficiente comando, la T26 CNC apre possibilità di riduzione dei tempi di preparazione finora insospettate.
 
Presentazione della toupie ad albero fisso T20, con il T20 DuoControl l’elettronica entra nel mondo delle toupie ad albero fisso.
 
Fondazione della filiale commerciale “MARTIN Wooodworking Machinery” a Charlotte, North Carolina / USA.
2001
Presentazione della squadratrice T73 alla LIGNA. Per la prima volta viene presentato un efficiente sistema di rilevamento o calcolo degli utensili per squadratrici (mod. di utilità AZ 20108500.3)
 
La collaudata guida forzata in acciaio del telaio a squadrare, utilizzata ormai da più di 40 anni, continua ad essere impiegata con grande successo, come avviene anche per il supporto composito. Entrambi attestano l’altissima qualità costruttiva delle macchine.
2002
Il 4 febbraio MARTIN festeggia l’80º anniversario dell’azienda.
 
Alla fiera Holz-Handwerk di Norimberga viene presentata tra l’altro la nuova T26 DuoControl, una toupie con albero inclinabile con comando a 2 assi.
2003
Introduzione nel mercato della pialla a spessore T45 e della pialla a spessore e profilatrice T45 Contour. Con la T45 Contour viene proposta per la prima volta una macchina che, oltre a piallare a spessore, è in grado di profilare su tutta la superficie .
2005
Presentazione commerciale della scorniciatrice T92. La più saliente tra le numerose particolarità tecniche della nuova macchina è sicuramente l’azionamento diretto senza cinghia degli utensili.
2006
Introduzione nel mercato della squadratrice T60. MARTIN fa storia con la T60 PreXision. È la prima squadratrice al mondo ad essere dotata di due lame orientabili a 46°.
 
Introduzione nel mercato della squadratrice T74.
Tutte le squadratrici MARTIN sono ora dotate di un moderno schermo tattile. MARTIN è ancora una volta all’avanguardia.
2007
Introduzione nel mercato della fresatrice da banco T27. Lo schermo tattile fa ora il suo ingresso anche nel mondo della fresatura.
2008
Introduzione nel mercato della fresatrice da banco T12 in occasione della fiera Holz-Handwerk di Norimberga.
2010
Introduzione nel mercato della squadratrice T75 PreX. MARTIN sottolinea ancora una volta il proprio ruolo di guida: la T75 PreX offre per la prima volta al mondo un’area di rotazione di 2x 46° combinata con un’altezza di taglio di oltre 200 mm.
 
MARTIN consegna per la prima volta pialle con alberi portalama a spirale importati dagli USA. I clienti si mostrano entusiasti della silenziosità di funzionamento e della qualità della superficie.
2011
Presentazione alla LIGNA di cinque nuove macchine della gamma:
le squadratrici della serie TC6x0,
la toupie con albero inclinabile TS200,
la pialla combinata TP300,
la perforatrice automatica TD021 e
il trapano per fori allungati TM100.
2012
Quest’anno MARTIN ha ottimi motivi per festeggiare: da 90 anni il marchio è sinonimo di macchine per la lavorazione del legno di categoria superiore.
 
Le nuove squadratrici T60A, T65 e T70 vengono presentate per la prima volta al pubblico alla Holz-Handwerk 2012.
 
Sulla scia del grande successo degli alberi portalama a spirale importati dagli USA, MARTIN presenta l’albero Xplane sviluppato in proprio.
2014
Introduzione nel mercato della squadratrice T60C. La nuova squadratrice T60C combina efficienza, funzionalità e potenza con le caratteristiche superiori di una macchina MARTIN
2015
Introduzione nel mercato della Q-FIN. Il vantaggio essenziale di questa macchina è il fatto che non sia più necessario eseguire la levigatura intermedia nella costruzione di finestre di legno. A sentire i primi clienti, questa macchina è una rivoluzione nel campo della costruzione di finestre di legno.
2016
Xplane Messerwelle
Alla fiera Holz-Handwerk di Norimberga, la pialla a spessore T45 e la pialla a filo T54 vengono esposte con il nuovo albero portalama a spirale Xplane, che ora presenta 3 file.
2017
Il 4 febbraio MARTIN celebra il 95º anniversario dell'azienda.