La perfezione della natura è il nostro modello: pialle a filo e a spessore di MARTIN.


Ci siamo ispirati alla purezza di un lago di montagna sempre calmo. È così che dev’essere la superficie del legno quando è stata lavorata: liscia, pura e vellutata. Qualunque pialla MARTIN scegliate, vi garantiamo che il risultato sarà perfetto. Così come il nostro modello naturale.

Ogni volta che lavorate legno massiccio, sono necessarie pialle.
 
Se si tratta di portare il legno massiccio ad una determinata dimensione, anche solo approssimativa, c’è sicuramente bisogno di una squadratrice. Ma se si tratta di conferire al materiale una dimensione esatta, per prima cosa bisogna almeno piallare il legno e dargli un bordo angolare. Sono questi i compiti di una pialla a filo. Se poi si desidera conferire al materiale uno spessore o una larghezza esatti con un secondo taglio, tocca alla pialla a spessore. Tutti i passi citati possono anche essere svolti da una sola macchina, ossia una pialla a filo/spessore combinata.
 
Un’importante caratteristica di qualità di una buona pialla è una guida a filo scorrevole che venga condotta con precisione per tutta la larghezza di piallatura. Il fermo MARTIN ne è un esempio perfetto, visto che è possibile non solo spostarlo agevolmente ma anche inclinarlo con una sola mano.
Le pialle MARTIN sono disponibili con diversi sistemi di albero portalama. Come standard si è imposto da molti anni l’albero TERSA. Questo sistema consente di sostituire la lama in pochi secondi e offre tuttavia una precisione impressionante. Per casi di applicazione speciali è disponibile anche il classico albero a chiavetta. In questo caso le lame di piallatura vengono mantenute nell’albero con chiavette avvitate, da cui il nome.
 
Il sistema di albero portalama del futuro è un albero portalama a spirale. L’albero Xplane di MARTIN è un utensile di precisione che grazie alla sua struttura unica consente di ottenere risultati di piallatura eccellenti anche su materiali difficili. Le tre file di lame a spirale, le cui lame singole funzionano con un “taglio a trazione”, assicurano inoltre emissioni acustiche straordinariamente ridotte e un’efficienza molto convincente.
La pialla a spessore MARTIN si caratterizza per la struttura robusta, la silenziosità e la precisione. Basta prestabilire uno spessore di piallatura compreso tra 2,8 e 300 mm con l’intuitivo comando e del resto si occupa la macchina.
 
Uniche sono le pialle a spessore con la dotazione Contour. Con queste macchine è possibile utilizzare coltelli profilatori e lavorare profili fino a 25 mm di profondità e 630 mm di larghezza.